Chi Siamo

Il centro Studi e Ricerche Michele D’Avino di San Gennaro Vesuviano nasce e si afferma per tutelare i beni storici, artistici e culturali del territorio.

E’importante che un centro di studi e ricerche nasca e si affermi per tutelare i beni storici, artistici e culturali del territorio. Abbiamo perso tante cose perché gli intellettuali di questo paese sono stati sempre l’un contro l’altro armati. Invece noi vogliamo un centro che affermi la cultura del nostro paese come ce ne sono ad esempio a Striano, ad Orte di Atella, a Roccarainola, ecc…. Gli intellettuali degni di essere ricordati sono tanti ed è nostro interesse coltivarne la memoria: Michele D’Avino, Francesco Siano, Mario Sbarra, Luigi Nusco, Luciano Pesce, Giovanni Borrelli, ed altri (chi più ne sa più ne metta). Inoltre bisogna concentrarsi sugli studi che interessano il nostro territorio: le ricerche archeologiche (nell’anno di Augusto vorremmo mettere in luce l’acquedotto romano che attraversa la piazza); le conseguenze delle eruzioni vesuviane specialmente quelle del 1631 e quella del 1906; la riscoperta della funzione della Cavallerizza e di Ferrante D’aragona fondatore del primo nucleo abitativo di S. Gennaro; l’attribuzione degli affreschi del Chiostro Conventuale; i frati colti che sono vissuti nel convento: Diego da Careri, Cirillo Caterino etc…; I fatti rivoltosi del 1832; lo studio del territorio demaniale; lo studio dei Registri delle deliberazioni del Consiglio Comunale; le cause per la difesa della Fiera; etc… etc… etc…. A ciò si aggiunga una programmazione di iniziative per la valorizzazione della Biblioteca Comunale che è un gioiello e raccoglie molte pubblicazioni che è impossibile trovare altrove e molti studiosi da fuori vengono a consultare. Certo non è un luogo adatto a tanti che parlano senza azionare il cervello; ma noi nel nostro centro vogliamo coloro che vogliono studiare per valorizzare il patrimonio lasciatoci dagli avi.